Non sei connesso a internet.
Galaxus Logo
Retroscena Videogiochi735

30 anni fa il Game Boy scriveva un pezzo di storia

Tozzo, grigio e con display monocromatico. Nonostante questi presunti difetti, il Game Boy è diventato una console di culto assoluto 30 anni fa. Ma questa non è stata l’ultima nuotata controcorrente di Nintendo.

Nintendo ha sempre avuto un talento per le idee non convenzionali. Il Game Boy è stato probabilmente il primo esempio. Il 21 aprile 1989, la console per videogiochi portatile apparve in Giappone. Noi europei abbiamo dovuto aspettare un anno in più. Ancora oggi, 30 anni dopo, la scatola grigia porta una sensazione di calore allo stomaco di tutti coloro che ci giocavano. Per quanto riguarda la tecnologia, però, il Game Boy non era esattamente inebriante. Ma l’azienda giapponese sapeva già allora che le prestazioni non erano tutto.

Non solo un gioco per bambini

Il Game Boy ha un display monocromatico con una risoluzione di 160 x 144 pixel e quattro scale di grigi. Display a colori? Retroilluminazione? Negativo. Nintendo ha avuto ragione supponendo che l'equipaggiamento rado fosse sufficiente. Milioni di bambini in tutto il mondo hanno implorato i loro genitori per avere questa meraviglia grigia. Giocare ovunque in qualità NES: pura magia! Così abbiamo accettato il Game Boy così com’è, nella sua buffa e paffuta forma, chiamato anche affettuosamente «Brick» (mattone) nelle regioni anglofone.

I bambini non vedevano l'ora di mettere le loro manine appiccicose sul Game Boy. Tuttavia, è stato grazie alla mossa intelligente di Nintendo America che il Game Boy è diventato un fenomeno di massa per tutte le età. Tre mesi dopo il lancio in Giappone, gli americani hanno realizzato un bundle con «Tetris», in occasione dell’uscita nel loro paese. La decisione di prediligere il gioco a blocchi a «Super Mario Land» è stata molto discussa all'interno di Nintendo. Dopo tutto, l'idraulico italiano era già allora la mascotte di Nintendo. Con «Tetris», la pubblicità era deliberatamente rivolta agli adulti. Ma la scelta è stata azzeccata: «Tetris» era ed è un gioco adatto a tutti. Non esiste un dispositivo di gioco talmente richiesto sia dai bambini che dai loro genitori.

La biblioteca di giochi si è ampliata senza sosta. «Super Mario Land 2», «Pokémon», «Wario Land» – Nintendo ha segnato di volta in volta con titoli esclusivi che non erano disponibili su nessun'altra console. Ma il Game Boy non ha convinto solo per la sua selezione di giochi.

La decisione di offrire «Tetris» in bundle è stata perfetta.

Il successo del Game Boy si basava su tre punti importanti: selezione di videogiochi, in particolare «Tetris», prezzo (circa 150 franchi) e durata della batteria. Il dispositivo utilizzava quattro batterie AA standard con una durata compresa tra le 10 e le 30 ore – ancora oggi è impressionante. In questo modo, il Game Boy era più avanti di Sega Game Gear, Atari Lynx o NEC TurboExpress, che si stancavano già dopo 2-5 ore – e avevano bisogno di fino a sei batterie. La concorrenza era tecnicamente molto più avanzata con display a colori, retroilluminazione e CPU più potente. Ma non potevano far nulla contro la formula di successo di Nintendo.

La storia si ripete

Lo stesso giochetto dovrebbe ripetersi più volte. Nel 2004, Nintendo ha lanciato la DS, successore del Game Boy con ben due display – quello inferiore utilizzabile con lo stilo in dotazione. Il dispositivo era grasso, brutto e tutti si chiedevano a chi fosse venuta un’idea così strana. La Playstation Portable di Sony, lanciata un anno dopo, aveva un aspetto migliore: grande display, attrezzature di alto livello e la possibilità di guardare i film. Nonostante ciò, Nintendo ha avuto ancora una volta successo e la DS, con oltre 150 milioni di unità vendute, è una delle console di maggior successo di tutti i tempi.

Nel 2011 è arrivata la 3DS. Con il 3D senza occhiali, Nintendo offriva una caratteristica unica, per tenere così tecnicamente il passo con la PS Vita. Ma come per la DS, alla fine, la combinazione di prezzo, la scelta di videogiochi e la durata della batteria hanno trionfato sulla superiorità tecnica. Non dovrebbe essere l'ultima nuotata controcorrente di Nintendo.

Senza Game Boy non ci sarebbe stata alcuna Switch

Dopo vari tentativi falliti, la concorrenza ha apparentemente rinunciato. La console 2-in-1 Nintendo Switch è apparsa nel 2017 e finora non ha avuto rivali. Ancora una volta, Nintendo ha deciso di non avere il predominio tecnico, optando invece per l'innovazione. La durata della batteria non è più una delle caratteristiche principali, ma la Switch ha guadagnato in funzionalità. Invece di dover acquistare una console portatile e una fissa, ora basta un solo dispositivo. Inoltre, la scelta dei giochi e il prezzo sono ancora argomenti interessanti.

Con il Game Boy 30 anni fa, Nintendo ha consolidato la sua reputazione di produttore di console portatili. Ci sono ancora persone che chiamano Game Boy qualsiasi console portatile Nintendo. Questo dimostra quanto sia stato importante il primo contatto con questo blocco magico grigio. Game Boy, ti ameremo sempre.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

La nostra recensione di <strong>«Super Mario Odyssey»</strong>: un gioco divertente, variopinto e variegato che conquista anche chi è meno affezionato all’iconico idraulico
RecensioneVideogiochi

La nostra recensione di «Super Mario Odyssey»: un gioco divertente, variopinto e variegato che conquista anche chi è meno affezionato all’iconico idraulico

<strong>Nintendo Labo</strong>: esperimento riuscito!
video
RecensioneVideogiochi

Nintendo Labo: esperimento riuscito!

Questi giochi per Switch non possono mancare
Guida all’acquistoVideogiochi

Questi giochi per Switch non possono mancare

Avatar

Philipp Rüegg, Zurigo

  • Senior Editor
Vado matto per il gaming e i gadget vari, perciò da digitec e Galaxus mi sento come nel paese della cuccagna – solo che, purtroppo, non mi viene regalato nulla. E se non sono indaffarato a svitare e riavvitare il mio PC à la Tim Taylor, per stimolarlo un po' e fargli tirare fuori gli artigli, allora mi trovi in sella del mio velocipede supermolleggiato in cerca di sentieri e adrenalina pura. La mia sete culturale la soddisfo con della cervogia fresca e con le profonde conversazioni che nascono durante le partite più frustranti dell'FC Winterthur.

7 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User Damoclash

Auch heute wird das klobige Ding gerne zwischendurch hervorgeholt, Kindheitserinnerungen geweckt und ein paar Stunden gedaddelt. Was musste meine Mutter damals Grosspackungen von AA-Batterien kaufen, damit ich und meine Schwester sicher jederzeit Ersatz holen konnten... ;)

24.04.2019
User Sinnaoi

Ich musste mit 8 Jahren aufgrund einer schweren Lungenentzündung 2 Wochen im Spital verbringen. Meine Eltern haben mir zum Trösten ein Game boy geschenkt. So glücklich krank war ich nie vorher und werde ich nie wieder sein...

24.04.2019
User :D:D

Wird immernoch mit der Gameboy Pocket gespielt. Aktuell wird Pokémon Gelb gespielt und ich versuche durch diverse bugs Mew zu fangen :)

25.04.2019
User philemonba

Meine Brüder und ich bekamen einen durchsichtigen und einen roten Gameboy. Ach wie viele Stunden haben wir mit diesem kleinen, genialen Gerät verbracht. Ich weiss noch, als Pokémon rot und blau erschienen, haben wir zig Stunden gedaddelt. Meine Mutter schimpfte einst so fest und sagte, es werde heute nicht mehr im Haus gezockt. Tja dumm nur, dass er mobil war, so gingen mein Bruder und ich nach draussen und spielten weiter Pokémon. Viele tolle Erinnerungen an diesen kleinen grauen Block :-)

25.04.2019
User c_y_w

Ohne Gameboy kein Switch. Naja, wenn schonn dann müsste man schreiben ohne Game & Watch nichts von alledem. Der Erfolg des G&W hat das alles erst ermöglicht. Plus das Kontrollerlayout damals schon bestimmt. Z.B das bis heute teils vertretene Steuerkreuz.
Desweiteren kostete der Gameboy in Europa in den Läden 169.90.

08.05.2019
User Anonymous

Wie vill Likes gits, weni jetzt Pokemon Blau und Rot erwähn ;D.. dönd mal jeweilig Kasette ide entsprechend Farb und euchi erschd Kanto Reis vorem geischdige Aug visualisiere.. herrlich <3

25.04.2019