Nuovi caschi da ciclismo con sensori di impatto e doppia calotta
Nuovi caschi da ciclismo con sensori di impatto e doppia calotta
Novità in assortimentoSport

Nuovi caschi da ciclismo con sensori di impatto e doppia calotta

Daniel Feucht
Zurigo, il 21.03.2021
Cerchi un casco da indossare quando percorri i sentieri con la tua MTB o mentre sfrecci sulle strade asfaltate con la tua bici da corsa? Sia come sia, i caschi da ciclismo sono diventati un accessorio salvavita ancora più sicuro. Molti sono dotati di elaborati sistemi di sicurezza come il MIPS Spherical, i sensori di impatto integrati e il chip NFC. Ecco tre dei più nuovi ed interessanti caschi da ciclismo attualmente disponibili.

POC Kortal – a prova di standard olandese

Il POC Kortal è un casco da enduro. Oltre al nuovo sistema MIPS Integra, più sottile del classico MIPS usato nei modelli precedenti, il casco include un riflettore Recco e un chip NFC Medical ID. Il chip funziona senza batteria e ti consente di memorizzare i tuoi dati medici più importanti, oltre ai tuoi contatti. Grazie al riflettore Recco, invece, i servizi di soccorso avranno più facilità a trovarti anche in zone remote. Ma c’è di più: il Kortal Race va ben oltre lo standard EN 1078 e soddisfa anche lo standard NTA 8776, omologazione olandese per caschi da e-bike. Questo test include velocità d'impatto più elevate rispetto ai normali caschi da ciclismo.

Le caratteristiche principali a colpo d’occhio:

  • MIPS Integra
  • NFC Medical ID
  • Riflettore Recco
  • Omologazione E-Bike Ready (NTA 8776)
  • Visiera ribaltabile

Giro Aether Spherical – due calotte sono meglio di una

Il Giro Aether Spherical è un vero casco da ciclismo su strada ad alte prestazioni, dotato del sistema MIPS Spherical. Questo sistema si ottiene tramite la sovrapposizione di due calotte in EPS che ruotano l’una nell’altra come un’articolazione sferica, dissipando così la forza rotazionale in caso di urti violenti. Il vantaggio? L’uso della classica fodera in plastica MIPS è ora superfluo, la ventilazione è migliore e il materiale ora utilizzato all’interno ha una qualità superiore e più confortevole. Trovi lo stesso sistema sul casco da strada/gravel Helios Spherical.

Le caratteristiche principali a colpo d’occhio:

  • MIPS Spherical
  • Arco di rinforzo AURA
  • 21 aperture di ventilazione

Abus Aventor QUIN – quello con il sensore di impatto

I sensori di impatto sono ancora una cosa piuttosto nuova nei caschi da ciclismo. Abus chiama la sua tecnologia di sensori QUIN. Il sensore di accelerazione integrato rileva l'impatto della caduta e attiva via Bluetooth una chiamata di emergenza dal tuo cellulare con i dati di localizzazione. Puoi disattivare questa chiamata d'emergenza entro un conto alla rovescia da te specificato. In caso contrario, verrà inoltrata ai tuoi contatti di emergenza archiviati. Il casco da ciclismo da strada Aventor è ideale per i ciclisti altamente performanti, poiché combina una massima ventilazione con un peso minimo.

Le caratteristiche principali a colpo d’occhio:

  • Sensore di impatto QUIN
  • Costruzione Multi Shell In-Mold
  • Compatibilità Ponytail: casco adatto ai capelli raccolti in una coda o treccia
  • Ventilazione molto buona
  • Sistema finemente regolabile

Vedi tutti i caschi da ciclismo

A 15 persone piace questo articolo


Daniel Feucht
Daniel Feucht
Category Business Manager, Zurigo
Preferisco cavalcare le onde lontano da tutti, scendere in sella dai sentieri Enduro più tecnici e surfare su neve fresca incontaminata.

Potrebbero interessarti anche questi articoli