Non sei connesso a internet.
Corporate logo
SaluteNovità e tendenze 017

Il sangue è vita. Si nota solo qu ndo m nca

I nuovi donatori garantiscono l’approvvigionamento di sangue in Svizzera e contribuiscono quindi a non far mancare i gruppi sanguigni 0, A, B e AB in futuro. Noi sosteniamo CRS Svizzera. E tu?

Il 14 giugno è la Giornata Mondiale della Donazione di Sangue: noi partecipiamo alla campagna internazionale di CRS Svizzera «Missing Type».

0, A, B e AB sono i nostri gruppi sanguigni principali. Quando mancano, la situazione si fa critica. All’insegna del motto «Si nota solo quando manca», CRS Svizzera lancia anche quest’anno una campagna di sensibilizzazione sulla donazione del sangue. La campagna ringrazia le donatrici e i donatori di sangue che con il loro impegno altruistico aiutano a coprire il fabbisogno di sangue quando serve. Occorrono continuamente donatrici e donatori per evitare carenze durante i mesi estivi, considerati un periodo critico.

Tutti noi potremmo avere bisogno di una donazione di sangue.

La nostra collaboratrice Alex racconta in un’intervista la sua storia personale e la sua riconoscenza nei confronti di persone che possono e vogliono donare il sangue.

«Senza una donazione di sangue, non sarei qui oggi»
SaluteNovità e tendenze

«Senza una donazione di sangue, non sarei qui oggi»

Desideri donare il sangue? Clicca su questo link e trova le date per la donazione di sangue.

Ecco alcuni fatti e cifre interessanti sul tema:

Facts and Figures

Fonte: Trasfusione CRS Svizzera

Da cosa è composto il sangue?

49.5% Acqua

42.8% Globuli rossi

4.40% Proteine

2.14% Piastrine

1.09% Grasso, zucchero, sale

0.07% Globuli bianchi

Il volume totale del sangue di un adulto in salute equivale all’8% del suo peso corporeo. Una persona che pesa circa 70 kg ha circa 5-6 litri di sangue. Tuttavia, questi dati dipendono anche da età e sesso.

Distribuzione dei gruppi sanguigni e fattore Rhesus (Rh)

I gruppi sanguigni sono caratteristiche ereditarie (antigeni) localizzate sui globuli rossi che vengono raggruppate in sistemi di gruppi sanguigni. Ogni persona appartiene a uno dei gruppi sanguigni A, B, AB o 0 (zero).

In Svizzera il più diffuso è il gruppo sanguigno A. Non in ogni parte del mondo i gruppi sanguigni sono distribuiti come in Svizzera. Difatti, tra gli indiani del Nord e Sudamerica si trova quasi esclusivamente il gruppo sanguigno 0, mentre tra gli abitanti dell’Asia centrale, dell’India settentrionale e dei Paesi limitrofi prevale il gruppo sanguigno B.

Un’altra caratteristica distintiva è il fattore Rhesus. L’85% della popolazione svizzera è Rhesus positivo, ossia nel loro sangue è presente l’antigene D (proteina). Il restante 15% non possiede l’antigene D e quindi è Rhesus negativo.

Gruppi sanguigni rari

La maggior parte delle persone conosce i gruppi sanguigni del sistema AB0, ma esistono più di 300 altri gruppi sanguigni e ogni anno ne vengono scoperti di nuovi. I pazienti che necessitano spesso di emoprodotti a causa di una malattia cronica possono sviluppare anticorpi contro determinati gruppi sanguigni del sangue donato. Se fosse necessaria una trasfusione e non fossero eseguiti ulteriori accertamenti, potrebbero insorgere effetti collaterali letali in questi pazienti. Affinché essi possano ricevere sangue, occorrono donatori idonei a cui viene lanciato un appello a livello nazionale e internazionale in caso di necessità. Siccome però questo richiede spesso grandi investimenti, esiste una banca dati con donatori di gruppi sanguigni molto rari (Rare Donor File).

A chi è utile il mio gruppo sanguigno?

Se in una trasfusione si uniscono antigeni e anticorpi incompatibili, il ricevente viene danneggiato. Il corpo combatte intrusi e corpi estranei immediatamente. Quindi il gruppo sanguigno di un donatore non deve essere considerato «estraneo» dal corpo del paziente.

Ad esempio, il gruppo sanguigno A presenta l’antigene A, ma non quello B. Essendo quindi l’antigene B estraneo, il gruppo sanguigno A riconosce e combatte i gruppi B e AB. Pertanto, il paziente con gruppo sanguigno A può ricevere donazioni solo dai gruppi A e 0. Il gruppo sanguigno 0 non presenta antigeni e pertanto non innesca una reazione di difesa in nessuno degli altri gruppi sanguigni. Anche il fattore Rh è decisivo: le persone Rhesus negative non tollerano il sangue di persone Rhesus positive.

Per le trasfusioni di sangue è indispensabile non solo considerare i gruppi sanguigni, ma anche il fattore Rhesus del donatore e del ricevente.

Fabbisogno di sangue oggi e domani

Di regola, l’approvvigionamento di sangue in Svizzera è garantito grazie a migliaia di donatori. Tuttavia le difficoltà non mancano, ad esempio durante le vacanze estive. Molti donatori sono infatti in vacanza e a ciò si aggiunge il fatto che gli emopreparati hanno una data di scadenza.

L’impiego di questo rimedio prezioso deve quindi essere pianificato con cura e in base alle esigenze. Un compito non facile, poiché il fabbisogno di un gruppo sanguigno non è identico in ogni momento e ogni regione e poiché il numero di donatori disponibili non è lo stesso su tutto il territorio nazionale. Pertanto può capitare che, in un certo periodo dell’anno, i donatori di un determinato gruppo sanguigno siano richiesti con più o meno urgenza.

Giovani donatrici e donatori di sangue rappresentano il futuro

Negli ultimi anni il fabbisogno di sangue negli ospedali è diminuito, poiché questa preziosa materia prima viene utilizzata in modo sempre più cauto e consapevole. Si tratta senz’altro di un’evoluzione positiva.

Allo stesso tempo, però, gli studi mostrano che il consumo di sangue tornerà ad aumentare già tra pochi anni. Questo poiché, tra l’altro, le persone in Svizzera diventano sempre più anziane. L’invecchiamento della popolazione svolge un ruolo importante nell’approvvigionamento di sangue sotto due punti di vista: le persone diventano sempre più anziane e ricevono proporzionalmente molte più trasfusioni di sangue, mentre sempre più donatori di sangue vengono esclusi perché hanno raggiunto il limite massimo di età.

Per sostituire un donatore fedele, servono quattro nuovi donatori. Un motivo in più per continuare a informare la popolazione sull’importanza della donazione di sangue, motivando in particolare anche i giovani.

User
Traggo ispirazione ed energia dalla natura – facendo delle escursioni in montagna, sciando, oppure viaggiando e andando alla scoperta di posti nuovi. Sono inoltre appassionata di fotografia, musica, serie TV e di buon cibo.

Non ci sono commenti

Non ci sono ancora commenti

Per favore, effettua il login.

Devi effettuare il login per scrivere un nuovo commento.